Windows 7. Ma perchè 7?

Foto: flickr (by-nc 2.0)

Con l’annuncio ufficiale che il prossimo Windows si chiamerà “7”, la gente si è subito chiesta il perchè di questo nome; sul blog ufficiale di Windows Vista un certo Mike Nash, salito all’onore delle cronache per aver dato la lieta novella ce ne illustra il motivo.

Le prime tre versioni di Windows furono nominate rispettivamente 1.0, 2.0 e 3.0. Evviva l’originalità. Ma andiamo avanti che viene il bello.

Arriva poi Windows NT, cui viene dato il numero di versione 3.1 (nonostante il kernel fosse completamente diverso e supportasse le workstations multi processore, alla MS hanno pensato di non spostare il major number della versione). Attenzione a non confondere Windows NT (aka Windows 3.1) con Windows 3.11, che in realtà è una major release del 3.0. Tenete duro, dobbiamo arrivare a 7!

Eccoci a Windows 95, croce e delizia, versione 4.0. Seguono Windows 98, 98 SE e Windows Millennium versionati rispettivamente 4.0.1998, 4.10.2222 e 4.90.3000. Tutti 4.x, nonostante la perla di ME a mio giudizio avrebbe meritato un versioning a parte, non fosse altro per il supporto trasparente agli storage USB.

Windows 2000 fu rilasciato come 5.0 (anche se per il kernel si attinse abbondantemente da NT, quindi dal 3.1). Windows XP è versionato 5.1, questo per non rompere la retrocompatibilità.

Cosa che non hanno fatto per Vista, versionato 6.0; ma siccome dai propri errori alla fine si impara, ecco che Windows 7 verrà versionato come… Windows 6.1!

Ma allora perchè 7? Semplice, perchè si tratta della settima generazione di Windows. O la 6 punto unesima che dir si voglia.

Articolo originale.